Ai pescatori di Mazara del Vallo il “Premio cittadino europeo” del Parlamento Ue

Il “Premio del cittadino europeo”, il riconoscimento che ogni anno il Parlamento europeo attribuisce a singoli o a gruppi che si sono distinti nel rafforzare l’integrazione europea e il dialogo tra i popoli, è stato conferito ai pescatori siciliani di Mazara del Vallo (Trapani). La candidatura è stata proposta e sostenuta dalle deputate europee del Pd Michela Giuffrida e Cecile Kyenge.

Mazara del Vallo, nella Sicilia occidentale, ospita la più importante flotta peschereccia del Mediterraneo ed è la città italiana dove vive, perfettamente integrata, la più numerosa comunità tunisina in Italia. L’idea della candidatura “è nata dall’incontro con i pescatori di Mazara del Vallo, durante un dibattito organizzato in Sicilia dal distretto della Pesca, mentre ascoltavamo le loro storie, spesso drammatiche, e le loro richieste nei confronti di una Europa che a loro spesso appare indifferente, sorda”. I pescatori di Mazara del Vallo spesso salvano i migranti che intraprendono il viaggio verso l’Europa a bordo di piccole imbarcazioni e che spesso naufragano nel Canale di Sicilia: danno il primo allarme via radio facendo arrivare i soccorsi delle navi della Marina Militare. Un impegno che passa sotto silenzio e non per questo viene meno e che è stato riconosciuto con l’assegnazione del “Premio cittadini europeo”. La cerimonia di premiazione si terrà a Bruxelles l’11 ottobre, al Parlamento europeo.