Poveri e così non Sia

Presentato a Padova il Rapporto 2017 sulla lotta alla povertà della Fondazione Zancan  Poveri e così non Sia, che analizza il panorama delle risorse e guarda alla storia per vedere cosa c’è a disposizione, ma anche dove si è sbagliato finora e quali sono i nodi che impediscono un virtuoso piano di lotta alla povertà,  sottolineando come le politiche sociali evidenzino una fragilità strutturale, prediligendo la formula dei trasferimenti di denaro a quella dell’erogazione servizi.

«Il Rapporto 2017 sulla lotta alla povertà della Fondazione Zancan propone due strategie complementari. «La prima si concentra sui potenziali di diverso utilizzo delle risorse, con scelte coraggiose e di riconversione della spesa assistenziale. La seconda entra nel merito di come trasformare una parte di essa “da trasferimenti a servizi” per le persone e le famiglie. Il focus per entrambe è “da costo a investimento” per ottenere rendimento delle risorse a disposizione, in “concorso al risultato” per poter misurare l’impatto sociale».

Quattro le risorse che attualmente, secondo gli studi della Zancan, remunerano diritti discutibili perché omogenei, riferiti alla “condizione” più che a tutti i mezzi economici dei beneficiari, e quindi non comprensivi del principio di equità e giustizia distributiva con modi discutibili: assegni familiari (circa 6 miliardi di euro); una parte delle pensioni/assegni sociali e delle integrazioni al minimo delle pensioni di vecchiaia (quasi 10 miliardi di euro in tutto, di cui circa due miliardi dati a “pensionati ricchi”), le indennità di accompagnamento (circa 11 miliardi), i trasferimenti a pioggia motivati in diversi modi (circa 19 miliardi negli ultimi 15 anni). Una riallocazione di parte di questi fondi, senza togliere diritti, ma riconoscendo la possibilità di esercitarli in modo solidale, più giusto e con regole condivise dai destinatari, potrebbe ridurre sostanzialmente la povertà, se il valore viene moltiplicato con pratiche di welfare generativo».

il comunicato stampa completo