Oggi 3 ottobre, Giornata della memoria e dell’accoglienza

Il 3 ottobre 2013, in un naufragio al largo di Lampedusa persero la vita 368 donne, uomini e bambini. Nel marzo scorso la data è stata dichiarata Giornata della Memoria e dell’Accoglienza.

Dal 3 Ottobre 2013 ad oggi oltre 11.400 migranti e rifugiati sono morti o dispersi nel mar Mediterraneo: 3mila 500 solo quest’anno.
Dall’inizio del 2016 hanno attraversato il mar Mediterraneo oltre 300.000 persone, il 28% sono bambini, molti non accompagnati o separati dalle loro famiglie.
Le persone in fuga da guerre e persecuzioni molto spesso non dispongono di alternative sicure e regolari per raggiungere l’Europa. Solo rendendo disponibili con urgenza tali soluzioni le persone in fuga non saranno costrette a ricorre ai trafficanti rischiando la loro vita. Con l’istituzione ufficiale della Giornata della Memoria e dell’Accoglienza si stabilisce una ricorrenza importante in cui promuovere riflessioni e impegni affinché le persone in fuga da guerre, violenze e persecuzioni, possano arrivare in un luogo sicuro senza dover rischiare la vita in viaggi pericolosi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *