50 milioni di bambini in fuga

Nel mondo circa 50 milioni di bambini sono costretti a fuggire dalle loro case, più della metà, 28 milioni, fugge a causa dei conflitti. Lo rivela l’ultimo rapporto “Uprooted: The Growing Crisis for Migrant and Refugee Children”, realizzato dall’Unicef.

Le immagini del piccolo corpo di Aylan Kurdi ritrovato sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia, nell’estate del 2015 hanno sconvolto il mondo, ma questa compassione non si è tradotta in azioni positive. Sono circa 28 milioni i bambini costretti a fuggire a causa di violenze e conflitti interni: 10 milioni sono rifugiati e circa 17 milioni sono sfollati all’interno delle loro nazioni di provenienza. Nel 2015 più di 100 mila minori non accompagnati hanno presentato richiesta d’asilo in 78 nazioni, un numero tre volte maggiore di quello del 2014. I minori non accompagnati sono quelli maggiormente esposti al rischio di sfruttamento e abusi da parte di organizzazioni criminali e trafficanti. Circa 20 milioni di bambini hanno lasciato la loro casa per una lunga serie di altri motivi che vanno dalla povertà estrema alla violenza tra bande. Il rapporto dell’Unicef dice che la Turchia accoglie il maggior numero di rifugiati, e molto probabilmente il numero più grande di bambini rifugiati nel mondo, ma è il Libano che, In relazione alla sua popolazione, ospita il numero più alto di profughi: una persona su cinque. Nel Regno Unito c’è un rifugiato ogni 530 abitanti e uno ogni 1200 negli Stati Uniti. Considerando le nazioni che ospitano rifugiati in relazione al reddito, la Repubblica Democratica del Congo, Etiopia e il Pakistan ospitano la più alta concentrazione di persone che fuggono dalla loro terra d’origine.

Secondo il rapporto dell’Unicef, la condizione di illegalità e di sfruttamento in cui vivono i bambini che fuggono non è inevitabile. Esistono rotte sicure e legali e l’immigrazione può offrire opportunità sia per i bambini che emigrano che per le comunità che li accolgono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *