“Music and Human Rights” chiude in bellezza

Doppio appuntamento mercoledì 8 giugno per il ciclo “Music and Human Rights” dedicato al rapporto tra musica e diritti umani, elementi che condividono lo stesso potenziale creativo e la medesima capacità di “empowerment”, di coinvolgimento.Mercoledì 8 giugno alle ore 14.30 al Centro di Ateneo per i Diritti umani in via Martiri della Libertà 2 a Padova si terrà l’incontro dal titolo “March to The Beat of Your Own Drum”.  Nell’incontro prenderanno la parola Marijana Grandits, coordinatore del Vienna Master of Arts in Human Rights, Alessio Allegrini, Julian Fifer e Carlotta Sorba dell’Università di Padova.

Alle ore 21.00,  in Sala dei Giganti di Palazzo Liviano a Padova con entrata da Arco Vallaresso, si terrà “Human Rights Orchestra in concerto”. Si tratta del concerto dei Musicians for Human Rights che si presentano a Padova con prestigiosi solisti della Human Rights Orchestra diretta da Alessio Allegrini, primo corno dell’orchestra nazionale di Santa Cecilia. In programma musiche di Olivier Messiaen, Felix Mendelssohn, Dmitri Shostakovich, Maurice Ravel, Johannes Brahms. Alcuni musicisti del Conservatorio di Padova si uniranno ai Musicians for Human Rights con l’esecuzione di una sonata di Ludwig van Beethoven.

Il concerto chiude la serie di seminari dedicati a ‘Musica e diritti umani’, promossi dal Centro di Ateneo per i Diritti umani, dalla Cattedra Unesco Diritti umani, democrazia e pace, e dal Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi Internazionali dell’Università di Padova, in collaborazione con l’associazione Musicians for Human Rights.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *