Accogliere, la vera emergenza

In Italia ci sono oltre 3mila centri di accoglienza temporanea (Cas), 13 centri governativi (Cara), 430 centri Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati gestito da enti locali). Queste strutture ospitano un totale di 98.632 migranti e di questi quasi 71mila sono i richiedenti asilo distribuiti nei Cas, ossia il 72% delle presenze complessive. 

Un sistema, quello dell’accoglienza, che in Italia è costato circa 1.161 milioni di euro (lo 0,14% della spesa pubblica nazionale) nel 2015: 918,5 milioni destinati alle strutture di accoglienza temporanee e governative (Cas e Cara) e 242,5 milioni di euro per i centri Sprar. Numeri importanti, eppure non esiste un elenco pubblico delle strutture straordinarie, della loro ubicazione, di chi le gestisce.

I dati sono della campagna di LasciateCIEntrare su accoglienza, detenzione amministrativa e rimpatri forzati presentata nella sede della Federazione nazionale della stampa, a Roma.

Per approfondire scarica il rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *